chi siamo

9.000 metri quadri di superficie coperta e una produzione annua di 25.000 tonnellate di materiale zincato: sono questi i numeri di Zincol Lombarda, azienda del Gruppo Co.ge.fin, specializzata nella zincatura di manufatti ferrosi.

Fondata nel 1960 per rispondere alle esigenze dei produttori di un’area fortemente industrializzata come quella a Nord di Milano, Zincol Lombarda negli anni è cresciuta e ha saputo coniugare un piano di sviluppo costante con la profonda conoscenza di un mercato che cerca precisione, flessibilità e servizi su misura.

Oggi Zincol Lombarda garantisce un servizio affidabile e preciso e l’eccellenza in tutte le fasi del processo di zincatura grazie all’alta tecnologia impiegata negli impianti, allo staff tecnico altamente specializzato, alla competenza sviluppata nel settore e all’elevata capacità produttiva.

l'impianto

L’investimento di Zincol Lombarda nel moderno impianto di zincatura si traduce in un continuo miglioramento dei processi produttivi che soddisfano le specifiche più severe e le applicazioni più complesse. Gli impianti vengono costantemente innovati e rispondono a elevati standard di tutela dell’ambiente e di sicurezza sul lavoro.

la vasca, tra le più grandi d'Europa

La vasca di zincatura, tra le più grandi nel settore, con i suoi 13 m x 1.6 m x 2.6 consente la lavorazione di materiali di carpenteria leggera e pesante.

La possibilità di zincare grandi manufatti rende Zincol Lombarda il partner ideale anche per il settore edilizio dove è sempre più chiara la differenza tra acciaio zincato e acciaio protetto con altri processi. Ancora oggi, in un'ottica di risparmio e di competitività l'acciaio zincato rimane, senza alcun dubbio, una valida alternativa al consueto utilizzo del cemento.

Tutela ambientale

L'acciaio zincato ha un ciclo di vita molto lungo, sovente più della vita utile del manufatto stesso, e per questo risponde pienamente a criteri di sostenibilità. La zincatura a caldo infatti previene il processo di corrosione dei metalli che altro non è che un progressivo fenomeno dissipativo di risorse energetiche e materiali. Anche per questo il processo di zincatura a caldo può essere considerato un elemento che concorre efficacemente alla tutela ambientale. Infine, ma non ultimo per importanza, l'impianto di Zincol Lombarda ottimizza il calore attraverso la canalizzazione dei fumi, creando un ciclo virtuoso di risparmio energetico.

Zinco e acciaio: materiali riciclabili al 100%

Lo zinco è un materiale totalmente riciclabile. Da un dato approssimativo risulta infatti che oltre il 30% dello zinco utilizzato è ottenuto proprio dal riciclo. Il rimanente viene impiegato nella zincatura elettrolitica e nella realizzazione degli ottoni e dei presso-fusi. L'acciaio protetto da zincatura è più resistente e terminato il suo tempo di utilizzo, sarà totalmente riciclabile.

Life Cycle Thinking e Life Cycle Assessment

La valutazione dell'impatto ambientale di un bene passa attraverso il concetto di Life Cycle Thinking (LCT) che richiede di considerare l’intera filiera di prodotto, dalla nascita sino al suo smaltimento, e di valutarla attraverso il Life Cycle Assessment (LCA). Il carico ambientale connesso alla zincatura a caldo e valutato attraverso l'LCA reputa questo processo eco-sostenibile perché riduce il consumo di acciaio, di petrolio, di energia elettrica, di rifiuti, di acqua e molto altro ancora. La zincatura a caldo quindi concorre a fare dell'acciaio un prodotto a basso impatto ambientale e per questo utilizzabile anche nei green procurement o appalti verdi, sempre più richiesti dalle pubbliche amministrazioni e dalle grandi imprese private.

Ambiente di lavoro

Nel 1990 Zincol Lombarda ha apportato all'impianto sostanziali modifiche che hanno contribuito a rendere l'ambiente di lavoro più sicuro. La vasca infatti è stata completamente isolata, con una struttura ad alta resistenza agli agenti corrosivi, che permette al personale di muoversi in totale sicurezza anche durante le fasi di zincatura più rischiose.

 

certificazioni
Zincol Lombarda mira a raggiungere i più elevati standard di qualità, salute, sicurezza e ambiente, integrando i principi di sviluppo sostenibile in tutte le proprie attività. L’ambiente di lavoro esente da fumi e da emissioni all’interno, gli investimenti nell’innovativo sistema di decapaggio e le recenti soluzioni di ottimizzazione energetica rientrano nell’ambito di una politica aziendale impegnata e da sempre attenta a queste tematiche. La qualità dei prodotti e dei processi produttivi è garantita dalle certificazioni ISO 9001:2008 e dalla certificazione ambientale ISO 14001:2004.    
il gruppo

Zincol Lombarda è storicamente il cuore dell'imprenditorialità della famiglia Colombo, fondatrice del Gruppo CO.GE.FIN. In un’offerta nazionale altamente frammentata che si divide circa 1 milione di ton/anno, Co.ge.fin copre con 60.000 ton/anno complessive di materiali trattati, uno share che si attesta intorno al 5 per cento del mercato italiano.

Cogefin

Holding Finanziaria del Gruppo Colombo, ha partecipazioni di controllo o collegate in attività industriali, commerciali e immobiliari e detiene rilevanti partecipazioni finanziarie in industrie e società italiane e internazionali. L’esperienza industriale, avviata nel 1960, ha portato alla leadership in Italia e al terzo posto in Europa nella produzione di ossidi di zinco, cui si è aggiunta l’attività di trattamento dei fumi di acciaieria e la zincatura di tubi e manufatti in metallo. A questo settore industriale si è aggiunta, nell’ottica e nella spinta verso la diversificazione, una significativa attività di stampaggio plastica per componenti industriali e oggetti di arredamento, una propria linea di articoli in melammina per la tavola, il bar e la ristorazione, la produzione di dispositivi medicali sofisticati, flaconi e contenitori per cosmetica e toiletries, la realizzazione di .tribune, palchi e sedute per lo sport e lo spettacolo e di ponteggi per l’edilizia. A livello regionale è tra i riferimenti più importanti nella distribuzione di arredo bagno e idro-termosanitari. Co.ge.fin è presente anche nel settore immobiliare-tempo libero con due Golf Club, uno sport center con piscine, fitness e centro benessere e un rilevante recupero residenziale architettonico di un antico borgo duecentesco. Co.ge.fin opera in Italia e in numerosi paesi del mondo attraverso una rete di siti industriali e sedi commerciali. La sede operativa è a Bellusco.

Zincol Marchigiana

Zincol Marchigiana è stata fondata a Monsano (AN) al servizio delle imprese industriali e artigiane della zona che hanno esigenza di zincatura e verniciatura a polvere dei manufatti metallici. Trattando anche piccoli lotti di lavorazione con la massima personalizzazione risulta particolarmente interessante per le realtà artigianali locali.

Nordzinc

Nord Zinc offre la massima protezione e la migliore finitura per i manufatti in acciaio attraverso il metodo della Zincatura a Caldo, Verniciatura a Polvere e il suo innovativo Sistema Triplex.
Svolge le lavorazioni e organizza l’azienda grazie ad un Sistema di Gestione Integrato, che contempla le certificazioni:ISO 9001:2008 a garanzia di qualità’; ISO 14001:2004 per salvaguardare l’ambiente; ISO 18001: 1999 per accertare la sicurezza.

Zincofuoco

Nata nel 1969, Zincofuoco Bergamasca S.p.a. è oggi una moderna realtà industriale che si estende su un'area di 5.000 metri quadrati, di cui 2.500 coperti. La produzione di 15.000 tonnellate annue di metallo zincato a caldo è garantita da tre efficienti linee di processo automatizzate o semiautomatizzate, gestite da uno staff di oltre 30 persone.

LA POLICY

La ZINCOL LOMBARDA S.p.A. – zincatura di manufatti ferrosi – fa parte del GRUPPO COLOMBO, società che da sempre opera con tecnologie all'avanguardia in diversi settori merceologici.

La società è impegnata ad assicurare ai propri Clienti forniture con il grado di qualità definito nelle norme di riferimento e finalizzato a soddisfare le loro esigenze espresse ed implicite, sempre nel rispetto della legislazione ambientale e di sicurezza applicabile.

La società è impegnata nell'ottenimento dei seguenti obiettivi:

  1. ottimizzazione dell’efficienza d’impianto;
  2. migliorare la qualità del prodotto;
  3. migliorare la movimentazione dei materiali per una maggiore sicurezza e efficienza;
  4. migliorare gli impatti sull'atmosfera esterna e di lavoro;
  5. sensibilizzare i fornitori sulle tematiche relative alla gestione dell’ambiente;
  6. migliorare l’efficienza dei controlli qualità ed ambientali;
  7. efficienza nella raccolta differenziata dei rifiuti prodotti dall'attività;
  8. l’attenzione ai requisiti ambientali e di sicurezza correlati alla produzione aziendale e finalizzati alla prevenzione dell’inquinamento, nonché al miglioramento degli ambienti di lavoro;
  9. la formazione del Personale per renderlo consapevole dell’importanza che le singole azioni hanno nel raggiungimento degli obiettivi ambientali e di qualità.

Tramite la definizione degli obiettivi Zincol Lombarda si impegna al miglioramento continuo delle proprie prestazioni in campo ambientale e della qualità.

la zincatura a caldo

"La zincatura a caldo è un processo di rivestimento superficiale il cui scopo è la protezione dell'acciaio dalla corrosione utilizzando le proprietà dello zinco in un vastissimo campo di applicazioni.

Il rivestimento si ottiene per immersione nello zinco fuso a circa 450°C ed è in grado di garantire una protezione duplice: di tipo passivo, perché separa fisicamente la superficie dell'acciaio dagli agenti aggressivi con il semplice effetto barriera e di tipo attivo, perché lo zinco opera una protezione catodica nei confronti del ferro e dell'acciaio a causa della differenza di potenziale elettrochimico tra i metalli".

testo introduttivo al "Manuale di buone pratiche per la zincatura a caldo" - a cura di Carmine Ricciolino, Michele Cecchini, Lello Pernice

Consigli pratici

Per ottenere un'ottima zincatura è opportuno conoscere le problematiche e affrontarle già in fase di progetto. Nelle figure presenti in questa pagina abbiamo selezionato le regole base da rispettare per una zincatura senza sorprese. Sono tratte dal "Manuale di buone pratiche per la zincatura a caldo" - a cura di Carmine Ricciolino, Michele Cecchini, Lello Pernice.

il processo di zincatura

Il processo di zincatura si suddivide in sei fasi:

  1. sgrassaggio: immersione in soluzione contenente tensioattivi;
  2. decapaggio: immersione in soluzione di acido cloridrico diluito;
  3. lavaggio in acqua;
  4. flussaggio: immersione in soluzione di ammonio cloruro e zinco cloruro;
  5. essicazione in forno (70-80°C);
  6. zincatura: immersione in vasca.
1.Sgrassaggio

Con i bagni di sgrassaggio si ottiene l’eliminazione degli oli (refrigeranti, antiossidanti, lubrificanti) e grassi deposti sulla superficie durante la produzione e l’assemblaggio dei manufatti in acciaio.
I bagni di sgrassaggio alcalini contengono idrossido di sodio, carbonati, fosfati, silicati, tensioattivi superficiali che rimuovono l’olio e i grassi dalla superficie del metallo attraverso l’emulsione.

La concentrazione, la temperatura del bagno e il tempo di immersione dei pezzi determinano l’efficienza del bagno di sgrassaggio. Al trattamento di sgrassaggio alcalino segue il lavaggio per evitare il trascinamento di sostanze alcaline all’interno dei bagni di decapaggio acido. In tal caso, infatti, gli agenti di sgrassaggio alcalini, con la loro azione neutralizzante, ne abbrevierebbero il tempo di utilizzo.

2.Decapaggio

Il successivo step di processo consiste nel decapaggio in acido che serve a rimuovere incrostazioni, ossidi e ruggine eventualmente presenti sui pezzi da sottoporre a zincatura. L’agente di decapaggio più utilizzato è l’acido cloridrico diluito. Per temperature superiori a quella ambiente (ma non oltre i 40°C), è possibile l’applicazione dei sistemi a tunnel chiuso, in cui le vasche di pretrattamento sono racchiuse in uno spazio più o meno isolato, a costituire una sorta di cappa aspirante.

3.Lavaggio

Il lavaggio post-decapaggio è uno stadio molto importante nel processo di zincatura, dal momento che prolunga la vita dei bagni di trattamento successivi, riduce la produzione di rifiuti e incrementa il riutilizzo dei sottoprodotti. Dopo lo sgrassaggio e il decapaggio, l'acciaio assemblato viene lavato-immerso in bagni d’acqua.

4.Flussaggio

Il flussaggio rappresenta uno stadio di processo peculiare per la zincatura a caldo. I manufatti vengono immersi in una soluzione flussante costituita da sali quali il cloruro di zinco (ZnCl2), il cloruro di ammonio (NH4Cl) e sali doppi del tipo ZnCl2•NH4Cl•2H2O (in soluzione è, talora, presente anche una piccola quantità di potassio cloruro - KCl - che limita l’emissione di fumi), in modo tale che la concentrazione dei sali della soluzione si porti ad un valore ottimale. La zincatura a secco prevede necessariamente la fase successiva di essiccazione e preriscaldamento.

5.Essicazione e preriscaldamento

L’ essiccazione viene ottenuta in un forno apposito, situato in prossimità del forno di zincatura. L’essiccazione completa del manufatto permette di ridurre gli spruzzi e le eiezioni di metallo nel momento in cui il pezzo viene immerso nel bagno di zinco. Il beneficio che si ottiene in questa fase è duplice, dal momento che il manufatto da zincare risulta pre-riscaldato e migliorano le condizioni della reazione di formazione dello strato, riducendo e ottimizzando i tempi di permanenza nel bagno di zinco.

6.Zincatura

I pezzi fuoriusciti dai forni per l’essiccazione vengono lentamente introdotti nella vasca di zinco fuso. I pezzi da zincare vanno lasciati in immersione finché non raggiungono la temperatura del bagno e non si completa la reazione di formazione dello strato. La fase di immersione è, dunque, tanto più lunga quanto più spesso è il materiale. Ciò, a parità di altre condizioni (per esempio, a parità di composizione dell’acciaio), dato il più lungo tempo di permanenza alle alte temperature, fa sì che a spessori maggiori dell’acciaio corrispondano spessori maggiori del rivestimento. Lo zinco fuso in vasca viene tenuto usualmente ad una temperatura di 440-460°C

progettare per la zincatura

Per una corretta e perfetta zincatura dei manufatti occorre un’attenta preparazione degli stessi al fine di evitare incidenti e/o danni agli impianti, ai manufatti stessi e, soprattutto, al personale addetto alla vasca di zincatura.

Foratura del materiale da zincare

E’ necessario evitare parti chiuse anche solo parzialmente perché durante la zincatura potrebbero scoppiare o “galleggiare” provocando l’impossibilità di zincare il manufatto.
La foratura del manufatto è pertanto di estrema importanza perché dovrà permettere sia l’entrata dello zinco sia l’uscita dell’aria per consentire l’operazione di zincatura.
Per permettere la perfetta circolazione dell’acido e dello zinco all’interno dei tubi durante decapaggio e zincatura è necessario verificare che esista un canale di sfiato verso l’esterno e che ogni elemento intermedio possa comunicare direttamente con l’esterno o sia collegato ad altri tubi con aperture di sfiato. Tutti i residui di lavorazione e i corpi estranei devono essere accuratamente eliminati dai tubi.
Nel caso di accoppiature di piastre di rinforzo è necessario evitare che le inclusioni di acido durante il decapaggio o la presenza di grassi formino bolle gassose tra le superfici accoppiate. Bisogna quindi praticare aperture verso l’esterno sulle piastre di rinforzo per evitare deformazioni da rigonfiamenti provocati dalla pressione tra le due superfici combacianti.

Nota bene: la dimenticanza anche di un solo foro può provocare danni irreparabili al manufatto, pregiudicare la sicurezza degli addetti e provocare il ristagno dello zinco.

Saldatura

Le saldature devono essere solide e continue.
Saldature a tratti o a punti sono soggette a infiltrazioni di acido e lo zinco fuso non può penetrare nelle zone difettose: la conseguenza è la mancanza di protezione dalla ruggine, anche dopo il più meticoloso processo di zincatura.
Pezzi sovrapposti devono essere collegati mediante saldatura continua e perfettamente ripulita dalle scorie. E’ necessario praticare un foro passante su di una sola delle superfici per lo sfiato dei gas, evitando così possibili deformazioni.
La saldatura in automatico o a filo continuo riduce i costi nelle produzioni in serie e produce scorie minimali, che vengono facilmente eliminate con la spazzolatura.

Pulizia dei manufatti

La pulizia del manufatto è fondamentale per una perfetta zincatura: non devono esserci macchie di olio, vernice, grasso, scorie di saldatura.

Bisogna quindi:

  • eliminare ogni traccia di colore
  • eliminare olio e grasso prima della saldatura o del fissaggio con ribattini o punti
  • pulire mediante bruciatura le parti laccate
  • asportare le scorie di saldatura con sabbiatura e scalpellatura.

Filettature, forature, raccordi filettati possono essere protetti avvolgendoli strettamente in due o tre strati di nastro isolante in tela (non in plastica!). Il nastro verrà eliminato, dopo la zincatura, con una spazzola metallica.

Materiali e loro accoppiamenti

La composizione chimica dell’acciaio per i manufatti da zincare a caldo deve essere tale da garantire la qualità indispensabile per un risultato ottimale sia per qualità sia per estetica.
La presenza nell’acciaio di percentuali differenti di silicio, carbonio, fosforo influisce sulla brillantezza della superficie zincata, che può apparire diversa a parità di tempo di permanenza nella vasca di zincatura. Analoghe differenze si possono notare a seconda della modalità di produzione degli acciai (per esempio: estrusione, laminazione, fusione) e della rugosità della superficie.
Si consiglia quindi di effettuare prove su campioni, pur ricordando che l’apparenza della superficie non ha alcuna influenza su qualità e durata della zincatura.

  • La zincatura non ha effetto coprente: eventuali cavità ed avvallamenti continueranno a essere visibili anche dopo il processo.
  • La zincatura non solo non copre eventuali difetti, ma anzi li esalta.
CONSIGLI PRATICI

passivazione

Per rispondere al meglio alle esigenze dei propri clienti, Zincol Lombarda si è dotata di una vasca che permette di “passivare”, cioè rivestire con una pellicola protettiva i manufatti zincati per rendere più duratura la brillantezza del prodotto e ritardare l’azione ossidante dello zinco stesso.
Anche per questa operazione si è tenuto conto del rispetto dell’ambiente usando un prodotto ecologico, esente da cromo, composto da una miscela di sostanze organiche che conferiscono una resistenza all’ossidazione (ruggine bianca) durante lo stoccaggio dei manufatti zincati a caldo.
La passivazione non altera l’aspetto e le caratteristiche del manufatto e consente qualsiasi successivo trattamento tipo verniciatura o altro.

packing list e imballaggio

Nell'ottica di offrire al cliente un servizio "chiavi in mano" Zincol Lombarda, una volta terminato il processo di zincatura, si occupa anche della gestione dei carichi complessi.

Il packing list - redatto secondo le indicazione del cliente e la destinazione - viene eseguito con estrema cura da addetti specializzati e rispettato nei minimi dettagli.

Ogni carico viene imballato secondo criteri di sicurezza, marcatura e accessibilità.

Su richiesta sono previsti imballi speciali e apposite pellicole, inoltre, è previsto l'imballo in pacchi dal peso predeterminato.

trasporto

Zincol Lombarda effettua - su richiesta e a pagamento - il trasporto dei prodotti zincati, anche di grandi dimensioni, in tutta Italia ed Europa.

Per trasporti speciali che necessitano di mezzi appositi quali bilici, ribassati e autotreni, Zincol Lombarda si riserva di valutarne la fattibilità e fornire i relativi preventivi di spesa.

 

zincatura minuterie

Zincol Lombarda offre un servizio di zincatura minuterie che eroga attraverso un'altra realtà del gruppo Co.ge.fin la Zincofuoco Bergamasca.

Il servizio si articola su tre lay-out specializzati nella zincatura a caldo di:

  • minuteria in ferro
  • minuteria in acciaio
  • minuteria in ghisa
  • bulloneria
  • staffaggio
  • catena nautica

 

contatti

ZinCol Lombarda SpA

Sede e stabilimento di Bellusco | via Adda, 44/46 | 20040 Bellusco | MI | Italy

Tel. +39 039 6840841 r.a. | Fax +39 039 60 67 93 06

Come raggiungerci

Cookie Policy

Informativa estesa sui Cookie (Cookie Policy)

I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell’erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle finalità di installazione dei Cookie potrebbero, inoltre, necessitare del consenso dell'Utente.

Cookie tecnici e di statistica aggregata

  • Attività strettamente necessarie al funzionamento

    Questa Applicazione utilizza Cookie per salvare la sessione dell'Utente e per svolgere altre attività strettamente necessarie al funzionamento dello stesso, ad esempio in relazione alla distribuzione del traffico.
  • Attività di salvataggio delle preferenze, ottimizzazione e statistica

    Questa Applicazione utilizza Cookie per salvare le preferenze di navigazione ed ottimizzare l'esperienza di navigazione dell'Utente. Fra questi Cookie rientrano, ad esempio, quelli per impostare la lingua e la valuta o per la gestione di statistiche da parte del Titolare del sito.

Altre tipologie di Cookie o strumenti terzi che potrebbero farne utilizzo

Alcuni dei servizi elencati di seguito potrebbero non richiedere il consenso dell'Utente o potrebbero essere gestiti direttamente dal Titolare – a seconda di quanto descritto – senza l'ausilio di terzi. Qualora fra gli strumenti indicati in seguito fossero presenti servizi gestiti da terzi, questi potrebbero – in aggiunta a quanto specificato ed anche all’insaputa del Titolare – compiere attività di tracciamento dell’Utente. Per informazioni dettagliate in merito, si consiglia di consultare le privacy policy dei servizi elencati.
  • Interazione con social network e piattaforme esterne

    Questi servizi permettono di effettuare interazioni con i social network, o con altre piattaforme esterne, direttamente dalle pagine di questa Applicazione. Le interazioni e le informazioni acquisite da questa Applicazione sono in ogni caso soggette alle impostazioni privacy dell’Utente relative ad ogni social network. Nel caso in cui sia installato un servizio di interazione con i social network, è possibile che, anche nel caso gli Utenti non utilizzino il servizio, lo stesso raccolga dati di traffico relativi alle pagine in cui è installato.

    Pulsante +1 e widget sociali di Google+ (Google Inc.)

    Il pulsante +1 e i widget sociali di Google+ sono servizi di interazione con il social network Google+, forniti da Google Inc. Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo. Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy

    Pulsante e widget sociali di Linkedin (LinkedIn Corporation)

    Il pulsante e i widget sociali di Linkedin sono servizi di interazione con il social network Linkedin, forniti da LinkedIn Corporation. Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo. Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy

    Pulsante Mi Piace e widget sociali di Facebook (Facebook, Inc.)

    Il pulsante “Mi Piace” e i widget sociali di Facebook sono servizi di interazione con il social network Facebook, forniti da Facebook, Inc. Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo. Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy

    Pulsante Tweet e widget sociali di Twitter (Twitter, Inc.)

    Il pulsante Tweet e i widget sociali di Twitter sono servizi di interazione con il social network Twitter, forniti da Twitter, Inc. Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo. Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy
  • Visualizzazione di contenuti da piattaforme esterne

    Questi servizi permettono di visualizzare contenuti ospitati su piattaforme esterne direttamente dalle pagine di questa Applicazione e di interagire con essi. Nel caso in cui sia installato un servizio di questo tipo, è possibile che, anche nel caso gli Utenti non utilizzino il servizio, lo stesso raccolga dati di traffico relativi alle pagine in cui è installato.

    Widget Video Youtube (Google Inc.)

    Youtube è un servizio di visualizzazione di contenuti video gestito da Google Inc. che permette a questa Applicazione di integrare tali contenuti all’interno delle proprie pagine. Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo. Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy

    Google Maps (Google Inc.)

    Google Maps è un servizio gestito da Google Inc. che consente la ricerca e la visualizzazione di carte geografiche di buona parte della Terra. Oltre a questo è possibile ricercare servizi in particolari luoghi, tra cui ristoranti, monumenti, negozi, attività commerciali di vario genere; è inoltre possibile trovare percorsi stradali tra due punti e visualizzare foto satellitari di molte zone con diversi gradi di dettaglio (per le zone che sono state coperte dal servizio si riescono a distinguere in molti casi le case, i giardini, le strade e così via). Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo. Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy

    Google Fonts (Google Inc.)

    Google Fonts è un servizio che permette di inglobare e visualizzare stili di carattere personalizzati ed è gestito da da Google Inc. Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy

Come posso controllare l'installazione di Cookie?

In aggiunta a quanto indicato in questo documento, l'Utente può gestire le preferenze relative ai Cookie direttamente all'interno del proprio browser ed impedire – ad esempio – che terze parti possano installarne. Tramite le preferenze del browser è inoltre possibile eliminare i Cookie installati in passato, incluso il Cookie in cui venga eventualmente salvato il consenso all'installazione di Cookie da parte di questo sito. È importante notare che disabilitando tutti i Cookie, il funzionamento di questo sito potrebbe essere compromesso. L'Utente può trovare informazioni su come gestire i Cookie nel suo browser ai seguenti indirizzi: Apple Safari, Google Chrome, Microsoft Internet Explorer, Mozilla Firefox, Opera. In caso di servizi erogati da terze parti, l'Utente può inoltre esercitare il proprio diritto ad opporsi al tracciamento informandosi tramite la privacy policy della terza parte, tramite il link di opt out se esplicitamente fornito o contattando direttamente la stessa. Fermo restando quanto precede, il Titolare informa che l’Utente può avvalersi di Your Online Choices. Attraverso tale servizio è possibile gestire le preferenze di tracciamento della maggior parte degli strumenti pubblicitari. Il Titolare, pertanto, consiglia agli Utenti di utilizzare tale risorsa in aggiunta alle informazioni fornite dal presente documento.

Titolare del Trattamento dei Dati

ZinCol Lombarda S.p.A. - Via Adda, 44/46 - 20040 Bellusco MI (Italia), info@zincollombarda.it Dal momento che l'installazione di Cookie e di altri sistemi di tracciamento operata da terze parti tramite i servizi utilizzati all'interno di questa Applicazione non può essere tecnicamente controllata dal Titolare, ogni riferimento specifico a Cookie e sistemi di tracciamento installati da terze parti è da considerarsi indicativo. Per ottenere informazioni complete, consulta la privacy policy degli eventuali servizi terzi elencati in questo documento. Vista l'oggettiva complessità legata all'identificazione delle tecnologie basate sui Cookie ed alla loro integrazione molto stretta con il funzionamento del web, l'Utente è invitato a contattare il Titolare qualora volesse ricevere qualunque approfondimento relativo all'utilizzo dei Cookie stessi e ad eventuali utilizzi degli stessi – ad esempio ad opera di terzi – effettuati tramite questo sito.

Definizioni e riferimenti legali

Dati Personali (o Dati)

Costituisce dato personale qualunque informazione relativa a persona fisica, identificata o identificabile, anche indirettamente, mediante riferimento a qualsiasi altra informazione, ivi compreso un numero di identificazione personale.

Dati di Utilizzo

Sono i dati personali raccolti in maniera automatica dall’Applicazione (o dalle applicazioni di parti terze che la stessa utilizza), tra i quali: gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dall’Utente che si connette all’Applicazione, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier), l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta dal server (buon fine, errore, ecc.) il Paese di provenienza, le caratteristiche del browser e del sistema operativo utilizzati dal visitatore, le varie connotazioni temporali della visita (ad esempio il tempo di permanenza su ciascuna pagina) e i dettagli relativi all’itinerario seguito all’interno dell’Applicazione, con particolare riferimento alla sequenza delle pagine consultate, ai parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’Utente.

Utente

L'individuo che utilizza questa Applicazione, che deve coincidere con l'Interessato o essere da questo autorizzato ed i cui Dati Personali sono oggetto del trattamento.

Interessato

La persona fisica o giuridica cui si riferiscono i Dati Personali.

Responsabile del Trattamento (o Responsabile)

La persona fisica, giuridica, la pubblica amministrazione e qualsiasi altro ente, associazione od organismo preposti dal Titolare al trattamento dei Dati Personali, secondo quanto predisposto dalla presente privacy policy.

Titolare del Trattamento (o Titolare)

La persona fisica, giuridica, la pubblica amministrazione e qualsiasi altro ente, associazione od organismo cui competono, anche unitamente ad altro titolare, le decisioni in ordine alle finalità, alle modalità del trattamento di dati personali ed agli strumenti utilizzati, ivi compreso il profilo della sicurezza, in relazione al funzionamento e alla fruizione di questa Applicazione. Il Titolare del Trattamento, salvo quanto diversamente specificato, è il proprietario di questa Applicazione.

Questa Applicazione

Lo strumento hardware o software mediante il quale sono raccolti i Dati Personali degli Utenti.

Cookie

Piccola porzione di dati conservata all'interno del dispositivo dell'Utente.

Riferimenti legali

Avviso agli Utenti europei: la presente informativa privacy è redatta in adempimento degli obblighi previsti dall’Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonché a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie. Questa informativa privacy riguarda esclusivamente questa Applicazione.
Ultima modifica: 29 Maggio 2015